I fiori ci aiutano

Terapie naturali per il benessere primaverile

Le terapie naturali sono alla portata di tutti: sono benefiche tanto per il fisico quanto per la psiche. I fiori e la natura vi fanno sentire meglio? Ci sono spiegazioni scientifiche per capire il perché, e modi diversi per usare il potere delle piante per migliorare il benessere e la qualità della vita.

Osservare la bellezza di fiori e fogliame, curare le piante, che siano in un piccolo vaso alla finestra o in un grande giardino: attività che varie branche della scienza hanno lungamente studiato, ponendo in evidenza gli importanti benefici che esse offrono in termini di salute fisica e psichica. Quello che facilmente ognuno di noi percepisce, semplicemente guardando dei bei fiori o un ambiente ricco di verde è, in realtà, una vera e propria terapia che può aiutare a ritrovare equilibrio e vitalità combattendo i negativi effetti dello stress provocato dalla vita quotidiana, dalla fretta e dalla mancanza di contatto con la natura.
Le discipline che utilizzano i fiori come vere e proprie medicine sono tante e diverse, e trovano impiego nella cura del corpo e della mente.

Giardinaggio per il benessere
La garden therapy è considerata utilissima per aiutare il recupero psichico e fisico in anziani e disabili, trova applicazione nelle scuole ed è un toccasana per chiunque, in quanto è stata verificata la sua efficacia per favorire la socializzazione e la convivenza. Curare le piante, da soli o in gruppo, aiuta a sviluppare un senso di appartenenza; la responsabilità di far crescere fiori, frutti e ortaggi aumenta la fiducia in se stessi e nelle proprie capacità. Praticata a partire dagli anni ’50 negli Stati Uniti, la garden therapy ha conosciuto in Italia una maggiore diffusione negli ultimi anni. Oltre che per la riabilitazione motoria e psichica attraverso la percezione degli elementi naturali (manipolazione, odori della natura…), è  considerata particolarmente efficace per combattere la depressione, lo stress e l’affaticamento mentale provocato dal superlavoro e dagli impegni familiari.

Cromoterapia con i fiori
Lo studio degli effetti dei colori sulla psiche non è una disciplina da stregoni. Soprattutto nel Nord Europa, ormai da anni i colori delle pareti di ospedali, case di cura e scuole sono scelti in base agli effetti cromoterapici: il blu rilassa (e favorisce l’abbassamento della pressione sanguigna); l’arancione è un antidepressivo stimolante; il verde disintossica la mente aprendola a nuove percezioni…  In casa, balcone e giardino, i fiori parlano attraverso i colori. Le corolle gialle invitano alla concentrazione e allo studio: il colore giallo, concreto e protettivo, riporta a terra i piedi dei troppo esuberanti e creativi. I fiori lilla e violetti aiutano nella riflessione, invitano alla spiritualità e a dimenticare un po’ la fretta e lo stress, migliorando inoltre le percezioni sensoriali (vista, olfatto, udito). Il rosso è considerato importante per favorire la vitalità, la sessualità e il vigore fisico. E il bianco, il non-colore, è vitalizzante perché puro e pulito; rigenera l’organismo, schiarisce la mente, evoca la luce e quindi la positività e la concretezza.

L’effetto terapeutico dei profumi
La percezione degli odori è fondamentale per gran parte delle attività di base della specie umana, dal cibo al sesso. I profumi dei fiori svolgono un ruolo importante per il benessere e si stampano nella memoria più di una immagine. Tra i campioni assoluti di profumo ci sono certi tipi di rosa, il caprifoglio, il calicanto, la lavanda, il glicine, il gelsomino e altre piante che spesso vengono utilizzate per ricavare oli essenziali impiegati nell’aromaterapia. Questa antica disciplina applica gli effetti dei profumi per agire sulle tre dimensioni dell’uomo: energetica, mentale e fisica. Ad esempio l’olio di gelsomino viene utilizzato per frizioni alle tempie, allo scopo di combattere il mal di testa, mentre l’essenza di lavanda, dal potere decongestionante, viene impiegata per lenire la pelle scottata dal sole o da punture di insetti, e l’olio di rosa è ideale per un bagno distensivo.
Fiori da mangiare e da bere
Gli aromi dei fiori sono preziosi anche in cucina: mangiar bene è indubbiamente una forma di benessere. Si può arricchire un’insalata con i fiori di nasturzio, dal sapore delicatamente piccante, o con quelli di borragine, aromatica di cui si utilizzano sia le foglie sia i fiori blu. Gelsomino e fiori d’arancio si usano per insaporire i pesci lessati, con i petali di calendula si fa un’ottima torta; i fiori di lavanda sono ingrediente per un gelato insolito e squisito; i fiori di camomilla e timo sono usati per elisir digestivi. I petali delle rose fragranti insaporiscono risotti, creme e persino il pane.

Tisane per ritrovare energia e concentrazione
Aromi ed essenze tratte da fiori e piante sono inoltre da sempre utilizzate in erboristeria per i più diversi problemi, dalla camomilla, lenitiva e rilassante, alla malva dalle molte virtù, fino all’echinacea, bel fiore da giardino che potenzia il sistema immunitario. La menta aiuta a ritrovare la concentrazione e per questo è consigliata a chi fa lavori intellettualmente impegnativi e agli studenti che devono affrontare interrogazioni ed esami. La salvia, parola che significa “salute”, è utilissima anche per la salute della bocca e delle gengive.

Rosmarino per un’efficace cura naturale
Il rosmarino è particolarmente utile in primavera. Questa pianta, il cui nome significa “rugiada del mare” (ros-marinus), ha virtù disinfettanti per il corpo e anche per gli ambienti: l’olio essenziale di rosmarino, nel bruciaessenze, depura l’aria di casa. I principi attivi contenuti nelle foglie stimolano e rinforzano l’organismo e combattono la stanchezza fisica e mentale, tipica della fase di passaggio stagionale. Strofinate foglie di rosmarino sulle tempie: è un vero e proprio antidolorifico per il classico mal di testa da affaticamento e stress. Un altro modo di sfruttare i benefici del rosmarino è di versare alcune gocce di olio essenziale sul cuscino in modo da inalare alcuni dei suoi vapori. In questo modo riducete la congestione e altri problemi respiratori e ritrovate un sonno più sereno.

Per ogni dubbio o quesito, Gesal può aiutarti: consulta ora i nostri esperti!