Nel cuore dell’estate, incuranti del caldo bollente, alcune piante ci regalano splendide fioriture che rallegrano i momenti di relax in balcone e in giardino: continuano a fiorire anche quando l’afa non dà tregua.

Con le giornate caldissime, alcune piante vanno in riposo; ma giardini e terrazzi possono restare coloratissimi e splendidi grazie ai fiori che non temono il caldo e che continuano a sbocciare fino all’autunno. Per ottenere questo risultato occorre scegliere le piante giuste e mantenere un regolare ritmo di irrigazioni e concimazioni, che favoriscono la resistenza e il vigore dei vegetali nei giorni più caldi dell’anno.

Fiori facili nel sole d’agosto
Nonostante il caldo, in agosto restano in fiore alberelli e arbusti spettacolari come la buddleja o albero delle farfalle, l’ibisco di Siria, la splendida e generosa lagestroemia dai fiori rosa, i melograni con fiori che possono essere bianchi, rosa, rossi o screziati e gli indistruttibili oleandri. Nei balconi, oltre a gerani e petunie restano in fiore le dipladenia dai fiori a calice, la lantana, il bidens dai fiori gialli; nelle zone non esposte al pieno sole, e ben irrigate, resistono bene le fucsie, la lobelia, la scaevola e l’impatiens. La plumbago dai fiori blu sboccia di continuo, così come la gazania, le salvie da fiore, i tagete, i girasoli e le zinnie.

Colori mediterranei e le cure per le rose
Fioriture molto generose sono offerte da piante succulente come i vari tipi di portulaca, anche a fiore doppio, e dai mesembriantemi con fiorellini rosa o lilla, che formano piacevoli tappeti colorati o ricadono dai contenitori alla ringhiera.
Non dimenticate le piante tuberose come canna d’India, dalie e gladioli, che continuano a fiorire fino al tardo autunno.
Le rose possono conoscere un periodo di sosta: conviene tagliare i fiori appassiti e le bacche (se non intendete conservarle per il loro aspetto decorativo) e concimare; dopo una ventina di giorni vedrete formarsi nuovi boccioli sulle varietà rifiorenti e avrete una bella fioritura a fine estate in autunno.

Rampicanti in fiore
Le specie rampicanti di origine tropicale gradiscono le giornate bollenti d’agosto, regalando fioriture incantevoli: buganvillea, bignonia, passiflora e campanelle rampicanti creano grande spettacolo. Nelle zone fresche sbocciano i nasturzi rampicanti, mentre la vite vergine e la vite canadese regalano la fresca protezione delle loro foglie.

Come mantenere a lungo la bellezza delle piante in estate
Il ritmo delle innaffiature deve essere commisurato alle esigenze delle piante e alla dimensione del contenitore; innaffiate preferibilmente di sera o la mattina presto, per ridurre il rischio di stress causato dall’acqua fredda sulle radici scaldate dal sole, nel terriccio. Concimate con regolarità: le piante da fiore consumano molta energia nutritiva, ma non eccedete: nei giorni più caldi, un eccesso di concime può risultare particolarmente dannoso.

Il consiglio degli esperti GESAL
Gesal concime Gerani e Piante fiorite è utile per tutti i tipi di pianta a fioritura estiva. La formula bilanciata favorisce la continua produzione di nuovi boccioli. Va somministrato ogni 10-12 giorni, preferibilmente su terriccio già inumidito: in questo modo viene assorbito meglio. Per le piante in giardino o in grandi vasi, una buona e conveniente alternativa è offerta da Gesal Concime Idrosolubile Universale, consigliabile anche per siepi, prato e arbusti, ogni 15 giorni fino all’autunno.

Per ogni dubbio o quesito, Gesal può aiutarti: consulta ora i nostri esperti!