Idee facili per un autunno colorato

La stagione autunnale può essere meravigliosa in giardino, terrazzo e balcone: basta scegliere le piante resistenti e belle che conservano il loro fascino fino ai geli.

Dalla fine dell’estate in poi, balconi e terrazzi vivono una nuova vita. Vasi, ciotole e cassette con una scelta di belle piante stagionali possono decorare finestre, balconi e cortili, colmando i vuoti lasciati dalle specie estive giunte a fine ciclo.

Come e quando acquistare le piante autunnali
Le piante autunnali si acquistano da fine agosto in poi; non occorre avere un budget consistente: potete scegliere tra una gamma di specie poco costose e di piccola dimensione, ideali in cassette o larghe ciotole dove realizzare composizioni miste.

Quelle di tipo arbustivo o perenni saranno in grado di vivere a lungo, anche per anni. In primavera gli esemplari ancora in buono stato e destinati ad avere una crescita vigorosa, per esempio le piccole conifere, le edere e i solanum dalle belle bacche arancioni, potranno essere trasferiti in vasi singoli o in altre composizioni.

Le piante a ciclo breve, come peperoncini ornamentali, eriche, aster, cavoli ornamentali, crisantemi e la coloratissima celosia dalle infiorescenze piumose, se il clima non si fa troppo rigido o molto piovoso possono rimanere belle fino ai geli; in quel periodo già potranno essere sostituite con nuove piantine primaverili (viole del pensiero, primule, ellebori, bulbose come crochi, giacinti, muscari e narcisi).

Le viole del pensiero in vendita in autunno sono una scelta ottima: sopravvivono all’inverno e non è difficile vederle in fiore anche nei giorni più freddi. Indispensabili anche i ciclamini, coloratissimi messaggeri dell’autunno, da collocare al riparo dal sole e dal gelo. Per mantenerli in fiore occorre concimare con regolarità ed evitare i ristagni idrici nel sottovaso. Le varietà di piccola dimensione sono più durevoli dei ciclamini a fiore grande, piuttosto delicati ma anche decisamente più vistosi e spettacolari.

Gli arbusti da bacca e le conifere
Non dimenticate arbusti da bacca come pernettya, sinforina, iperico, skimmia, cotoneaster, piracanta, tutti splendidi in autunno. Vanno coltivati in grandi vasi perché hanno una crescita vigorosa.

Anche le piccole conifere sono un’ottima scelta. Si tratta di piantine di piccola dimensione e di crescita lenta, che rimangono belle per tutto l’inverno e non temono il gelo. Si possono collocare in vasi, ciotole e cassette piantando in autunno anche anche qualche bulbosa precoce (crochi, narcisi, bucaneve, muscari, anemone blanda…) che sbocciano a partire da gennaio, come segnali di primavera e rallegrando le composizioni di conifere e altri arbusti.

Il consiglio degli esperti GESAL
• Per coltivare piante come ciclamini, aster, cavoli ornamentali e crisantemi occorre una ciotola profonda con Gesal terriccio universale; le concimazioni devono avvenire ogni 10-12 giorni con Gesal concime universale.
• Le eriche hanno bisogno di Gesal terriccio per acidofile, ideale anche per azalee, rododendri, ortensie, camelie e tutte le altre piante che necessitano di un ambiente di coltivazione acido. Anche il concime deve rispondere a questa esigenza: Gesal concime per acidofile ha una formula bilanciata, ideale per una crescita rigogliosa dai colori vivaci di eriche, azalee, rododendri e ortensie.
• Per gli arbusti in giardino, la scelta ideale è Gesal concime universale idrosolubile. Grazie anche ai microelementi presenti aiuta a prevenire le più comuni carenze nutritive. È molto solubile ed è prontamente assorbibile dalle radici. Può essere utilizzato sia per innaffiatura al terreno, sia per nebulizzatore alle foglie, sia per distribuzione diretta al terreno.

Per ogni dubbio o quesito, Gesal può aiutarti: consulta ora i nostri esperti!

Lascia il tuo commento