La cromoterapia nel piatto

La salute dai colori degli ortaggi

I colori delle verdure che mettiamo in tavola, così come i colori dei fiori in balcone e giardino, possono contribuire al nostro benessere: hanno il potere di esercitare influenze positive sia a livello psichico che sul piano emotivo.

Disciplina di origini molto antiche, ora supportata da autorevoli ricerche scientifiche, la cromoterapia utilizza la scala dei colori per scopi terapeutici, perché ognuno di essi esercita un effetto sulla psiche umana e sugli stati d’animo. Le vibrazioni (onde elettromagnetiche) emesse da ogni tonalità influiscono sul sistema nervoso e immunitario, sul metabolismo e sull’umore attraverso le nostre percezioni. E i colori delle verdure che coltiviamo e portiamo in tavola può aiutarci a stimolare l’appetito e il benessere del corpo e della mente.

 

Ortaggi colorati in vaso e nell’orto
Al momento della preparazione dell’orto e delle verdure in vaso occorre scegliere le verdure da piantare e seminare, e allora vale la pena di considerare anche la funzione dei colori negli alimenti. La cromoterapia ne suggerisce l’impiego per ritrovare benessere. Anche i più scettici e meno fiduciosi nel potere delle discipline non ancora accertate dalla scienza saranno consapevoli che il colore di ciò che mangiamo influisce molto sulla sua appetibilità.

Le verdure scure e viola, come le melanzane e certi tipi di cavoli, aiutano a vincere la debolezza e a combattere la pressione bassa.

Il blu dei mirtilli è particolarmente utile per la prevenzione della  vista e come antiossidante: aiuta a combattere le malattie tipiche dell’invecchiamento e i disturbi cardiocircolatori.

L’arancione di carote e zucche ha un potere riequilibrante che favorisce la digestione e aiuta ad assimilare meglio i cibi.

Il rosso dei pomodori, dei ravanelli e delle fragole aumenta il dinamismo e stimola l’appetito.

Tutti gli ortaggi di colore verde aiutano a conservare serenità e calma, e sono importanti per le funzionalità del nostro organismo come portatori di fibra.

Gli ortaggi gialli sembrano essere particolarmente efficaci: sono ricchi di luteina, zeaxantina e vitamina E, sostanze preziose nella protezione degli occhi dal pericolo delle cataratte. I ricercatori del Brigham & Women’s Hospital e dell’Harvard Medical School di Boston hanno portato avanti uno studio durato ben 10 anni, da cui emerge la necessità di non trascurare il consumo regolare di questi ortaggi che, insieme a quelli a foglia verde scuro (spinaci, bietole, radicchio) svolgono un’importante azione di tutela per la salute degli occhi.

La sensibilità crescente verso il cibo genuino suggerisce di sperimentare nell’orto e anche in vaso ortaggi gialli insoliti, come il pomodoro ciliegino o datterino dai piccoli frutti gialli molto dolci (varietà ottime anche in vaso) e i peperoni giallo oro sia dolci (‘Mogador’, ‘Ariane’), sia piccanti (‘Fuoco giallo’, ‘Habanero Orange’). In vasi profondi è possibile anche divertirsi a coltivare gialle pannocchie di mais dolce dai semi gialli ottimi in insalata, i fagiolini gialli (come il ‘Marengo’ giallo e il fagiolo mangiatutto ‘Blue Lake’) e gli alchechengi commestibili, dai frutti gialli che possono essere utilizzati come dessert, bagnati nel cioccolato.

 

L’influenza positiva dei colori dei fiori
Non dimenticate di utilizzare i principi della cromoterapia anche nella composizione di vasi, ciotole, fioriere e aiuole. I fiori devono essere abbinati con atteggiamento sensibile e creativo, perché l’espressione personale è di aiuto per migliore la propria autostima. Nel creare le associazioni di piante, ma anche di arredi e di dettagli architettonici, affidatevi ancora una volta ai messaggi dei colori. Per esempio, se sentite il bisogno di un effetto di armonia accostate i petali blu a fioriture rosa e viola, che rafforzano l’atmosfera di pace e serenità del luogo. I toni pastello formano la gamma ideale per uno spazio dedicato al recupero di energie. Invitano al relax e a ritrovare un ritmo più lento e naturale. Potrete invece creare con facilità qualche contrasto stimolante e tonificante collocando fiori dai toni energetici, come il rosso e l’arancio, intorno alle zone adibite al pranzo o nelle aree più vicine a casa: vi aiuteranno ad accogliere gli amici con un senso di allegria.

Infine, ricordate che il verde del fogliame è un ottimo intermediario tra diversi gruppi di colore, perché in natura è neutro ed equilibrato; non a caso viene utilizzato anche negli ospedali perché regala sensazioni di solidità, stabilità, forza e costanza. Aiuta a calmare l’aggressività e a ridurre lo stress, favorendo allo stesso tempo la rigenerazione e la nascita di energia positiva, fresca e nuova. Anche il bianco esprime un linguaggio analogo al verde. Le tonalità molto chiare e luminose aiutano a ottenere subito un’impressione positiva di ariosità e distensione.

Per ogni dubbio o quesito, Gesal può aiutarti: consulta ora i nostri esperti!