Conifere nane (da vaso o giardino): coltivazione e cura

Green Mag > Scheda Conifere Nane

conifere nane

Conifere nane (da vaso o giardino): coltivazione e cura

Conifere nane, scoprite le caratteristiche di queste piante e i consigli per coltivarle al meglio in casa o in giardino.

Le conifere nane da vaso o giardino sono piante ornamentali perfette per abbellire qualunque spazio all’aperto che sia un terrazzo o un giardino.

Queste piante anche se non producono fiori sono molto decorative, soprattutto se si effettuano accostamenti di varietà con chiome dalle fogge diverse, ad esempio tonde, allungate o ricadenti e con aghi che assumono poliedriche sfumature che possono, addirittura, virare al blu o azzurro argentato.

Scoprite, allora, tutto sulle conifere nane dalle loro caratteristiche, alle varietà inclusi tanti consigli per coltivarle al meglio in modo da godervi la loro bella chioma verde tutto l’anno.

Le caratteristiche delle conifere nane

Le conifere nane sono piante sempreverdi appartenenti alla divisione Pinophyta che include circa 6/8 famiglie per un totale di 65-70 generi e 600-650 specie di piante portatrici di coni ovvero strobili.

Nello specifico le conifere nane si caratterizzano per delle dimensioni ridotte rispetto alle altre piante di questa categoria in quanto non superano i 50 cm. 

Queste piante possono essere piantate sia in vaso che in terra, sono molto resistenti e si adattano a differenti tipi di clima, seppur con differenze tra una varietà e l’altra.

Le conifere nane sono molto diffuse per il loro aspetto ornamentale e la loro versatilità estetica.

Quali conifere nane scegliere

La scelta di piantare conifere nane è sicuramente indicata per chi è alle prime esperienze di giardinaggio vista la loro resistenza.

Per ottenere però un risultato gratificante è importante valutare il tipo di coltura che si desidera fare, se in vaso o in terra, l’esposizione alla luce del sole che si può offrire e le condizioni climatiche della zona in cui si vive per farsi consigliare in un negozio di piante o in un garden la specie più adatta.

Tra le specie più comuni ci sono pini, abeti, tuje, ginepri e cipressi, al momento dell’acquisto è consigliabile conservare l’etichetta che riporta il nome della specie, per esempio Picea pungens, e della varietà, come “Glauca Globosa”. Queste informazioni vi potranno essere molto utili per capire meglio quali sono le esigenze della pianta nell’immediato e anche nel futuro, perché alcune varietà di conifere possono diventare, con il tempo, piccoli alberi, mentre altre rimarranno di piccole dimensioni.

Varietà di conifere nane

Esistono molteplici varietà di conifere nane capaci di soddisfare le più differenti esigenze di coltivazione sia in vaso che in terra.

Scoprite quelle più decorative e allo stesso tempo più facili da coltivare con successo.

Pino Mugo

Tra le varietà più apprezzate e conosciute di conifere nane c’è il pino mugo che si caratterizza per una bella forma sferica e compatta che in primavera regala infioresce di colore giallo tendente al crema a cui segue la crescita di incantevoli pigne.

Questa pianta può raggiungere i 2 metri di altezza ma la sua crescita è lentissima, quindi si presta a essere coltivato in vaso. La posizione ideale per il pino mugo è in zone dove può godere di un buon irraggiamento solare.

Ginepro

Il ginepro è una conifera nana che si caratterizza per uno scenografico fogliame di colore bronzo e giallo e un’ottima resistenza anche ai climi più freddi.

Questa conifera può essere coltivata in vaso ma può dare notevoli soddisfazioni anche piantata nel terreno in quanto tende a espandersi notevolmente ricoprendo vaste aree di terra.

Cipresso nano

Il cipresso nano è particolarmente apprezzato per il suo aspetto elegante e per la disposizione a ventaglio delle sue foglie che in primavera offrono un sofisticato gioco di sfumature che virano tra il giallo oro e il verde mentre in autunno assumono un color arancio intenso capace di attrarre subito lo guardo.

Questa pianta si presta, inoltre, benissimo a essere coltivata in vaso e dimostra una notevole resistenza a qualunque condizione atmosferica.

Tasso nano

Il tasso nano è una conifera particolarmente ornamentale ed è adatto soprattutto a essere posizionato in aree dove può godere di ombra per la maggior parte del giorno.

Obtusa nana

Obtusa nana è una conifera che si caratterizza per rami appiattiti con foglie di colore verde intenso.

Questa pianta è adatta a essere posizionata in zone ombreggiate e resiste anche a temperature di molto inferiori allo zero, quindi, è perfetta per essere piantata in zone montuose o con inverni rigidi.

Coltivazione delle Conifere nane in vaso o giardino

Scoprite come coltivare al meglio le conifere nane in vaso o in giardino per assicurare ai vostri spazi all’aperto un tocco di verde tutto l’anno.

Coltivazione delle conifere nane

La coltivazione delle conifere nane per la sua semplicità può essere intrapresa anche da chi non è esperto di giardinaggio. Queste piante, infatti, sono molto robuste e per crescere sane e rigogliose hanno bisogno di poche attenzioni rispetto a colture molto più delicate.

In genere, i periodi migliori per piantare le conifere nane sono al termine dell’autunno e all’inizio della primavera quando le radici sono in riposo vegetativo.

Se si desidera coltivare le conifere in vaso, è importante scegliere vasi profondi in modo che le radici siano protette dal calore estivo da una buona quantità di terra. 

Esposizione

L’esposizione ottimale per le conifere nane varia in base alla loro varietà ma tutte soffrono le alte temperature estive delle zone particolarmente calde.

L’eccessiva esposizione al sole può causare, soprattutto nelle conifere nane in vaso, una compromissione della capacità delle radici di assorbire acqua e nutrimenti che ne provoca nel lungo periodo la morte.

Terreno delle conifere nane

Le conifere nane per crescere sane e rigogliose necessitano di un terriccio universale di buona qualità su cui è fondamentale stendere uno strato uniforme di corteccia per proteggere le radici dal freddo in inverno e mantenerle umide in estate.

Circondare, inoltre, le conifere nane con un buono strato di corteccia previene anche lo sviluppo di erbe infestanti.

Irrigazione delle conifere nane

L’irrigazione delle conifere nane deve prevedere annaffiature frequenti ma moderate al fine di mantenere il terreno fresco. Un ottimo aiuto per questo scopo può arrivare da prodotto Oasi riserva d’acqua che rilascia gradualmente nel terreno l’acqua necessaria alla pianta.

È, comunque, importante evitare la formazione di ristagni idrici che possono far marcire le radici.

Concimazione delle conifere nane

Le conifere, soprattutto nei primi due anni di vita al fine di favorire l’attecchimento delle radici, hanno bisogno di concimazioni frequenti e abbondanti con un concime universale. 

Negli anni successivi, basterà prevedere concimazioni a cadenza fissa ma meno frequenti fra la primavera e l’estate.

Cura delle conifere nane

Le conifere nane sono piante piuttosto resistenti e robuste e non necessitano particolari cure se non l’accortezza di eliminare le erbe infestanti che possono crescere in loro prossimità.

Malattie delle conifere nane

Le conifere nane possono essere soggette, seppur molto più raramente, alle stesse malattie delle conifere di taglia grande.

Queste piante possono, quindi, essere attaccate da funghi, cocciniglie o cherme quindi è fondamentale utilizzare un insetticida che possa prevenire tali criticità.

Per ogni dubbio o domanda, entra a far parte della nostra community e scrivici!

Prodotti consigliati