Geranio

Come coltivare i gerani

Geranio

Il geranio è una pianta molto popolare, in tutte le sue varietà: geranio zonale, geranio edera, geranio dei fioristi… Il geranio zonale, di fatto il più diffuso, ha foglie tondeggianti, leggermente lobate, vellutate e con una macchia circolare marrone. E’ una pianta eretta, ben ramificata; i suoi fiori, molto apprezzati, sono riuniti in ombrelle all’estremità di un peduncolo ben visibile; possono avere vari colori, tra cui predominano i toni rosati e rossi. Alcune varietà hanno fiori dalle belle sfumature. E’ una pianta sensibile alle gelate.

Messa a dimora

Il geranio ben si adatta a qualsiasi tipo di terreno. Si suggerisce un substrato ricco in humus.

Posizionamento

È bene posizionarlo al sole anche diretto di balconi, terrazzi o davanzali esposti a sud. Più sole riceve la pianta, più fiori nascono.

Annaffiatura e Concimazione

Richiede annaffiature regolari e abbondanti solo quando il terreno risulta completamente asciutto, che andranno diradate in autunno. Perché i fiori acquisiscano un colore intenso, concimare con GESAL Concime liquido Gerani e Piante Fiorite. Per somministrare il nutrimento in modo regolare, utilizzare in alternativa GESAL Bastoncini Universali, che con una sola applicazione assicurano il giusto apporto nutritivo fino a 3 mesi.

Malattie

Se colpita da attacco d’insetti, curare con un’ insetticida universale.
Sono prodotti fitosanitari da usare con precauzione. In fase d’acquisto verificare che il prodotto sia idoneo allo scopo, mentre prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto.

Prodotti consigliati