SPINACI, UNA FONTE DI ENERGIA E SAPORE

SPINACI, UNA FONTE DI ENERGIA E SAPORE

Coltivare e cucinare gli spinaci è facile: sono leggeri e saporiti, ideali per l’orto invernale e primaverile, preziosi per restare in forma e per portare in tavola ricette squisite.

Originari della Persia, in Europa gli spinaci vennero scoperti nel Medioevo, come testimoniano i preziosi erbari dell’epoca. Gli arabi li consideravano tra le verdure più preziose dell’orto e nel Cinquecento, a Firenze venivano coltivati negli orti delle suore Benedettine. Si racconta che Caterina de’ Medici ne era a tal punto golosa che, quando lasciò Firenze per diventare regina di Francia, portò con sé un cuoco capace di cucinarli. Oggi sono tra gli ortaggi più diffusi in tutti i continenti.

Un ortaggio ideale in inverno e primavera
Per la brevità del ciclo produttivo e la tolleranza al freddo, lo spinacio si presta bene all’orto familiare; gli spinaci possono essere seminati in serra o sotto tunnel non appena il clima si fa più mite e il rischio di gelate intense è raro.
Si raccolgono quando le foglie sono giovani e tenere ed è facile coltivare gli spinaci anche in vasi e ciotole.

Versatile in cucina
Gli spinaci vanno raccolti e consumati oppure acquistati freschissimi, controllando che le foglie abbiano colore brillante e che la consistenza sia soda e non molle. Non si conservano a lungo: possono essere riposti in frigo per non più di due o tre giorni. La conservazione, tuttavia, fa perdere croccantezza e sapore, oltre che molte proprietà nutritive: dopo un solo giorno, infatti, perdono parte della vitamina C (fino al 50% se conservati fuori frigo). Si possono surgelare per conservare meglio le loro proprietà nutritive.
Poco calorici e facilmente digeribili, versatili come pochi altri ortaggi, gli spinaci si prestano a tantissime preparazioni culinarie. Le foglioline giovani e tenere, appena raccolte, si gustano crude in insalata. Cotte al vapore, lessate o passate in tegame, le foglie sono un ottimo contorno, condite con olio d’oliva e limone, oppure insaporite con aglio, o passate in padella con il burro e una spolverata di formaggio. Oppure, in un piatto semplice, rapido, nutriente e saporito…

Tortino con spinaci

Ingredienti
5 uova
100 g di spinaci
50 g di pane grattuggiato
100 g di formaggio emmental grattugiato o parmigiano
40 g di burro
sale e pepe

Preparazione
Mettete una padella antiaderente a riscaldare e aggiungete 10 g di burro, fondetelo e scottate gli spinaci freschi. Se lo gradite, potete insaporire maggiormente tostando sottili fette di scalogno nel burro prima di mettere gli spinaci nel tegame. Prendete le uova e rompetele in una terrina, salate, pepate e con l’aiuto di una frusta sbattetele bene, dopodichè incorporate il formaggio, il pane e gli spinaci. Mescolate bene e versate il composto in una teglia precedentemente imburrata e cosparsa di pane grattuggiato. Portate il forno a 180°, infornate e cuocete per 15 minuti. Potete servire il tortino caldo oppure anche freddo e tagliato a tocchetti, come aperitivo o snack.

Il consiglio degli esperti GESAL
Gli spinaci si possono seminare sotto tunnel o in vasi e cassette con un terriccio universale, ma vanno tenuti al riparo dal gelo. Quando le piantine sono germogliate si possono concimare con Gesal Concime Liquido Sangue di bue.

Per ogni dubbio o quesito, Gesal può aiutarti: consulta ora i nostri esperti!

Prodotti consigliati