Caprifoglio

Caprifoglio

Caprifoglio

Pianta rampicante originaria della Cina e del Giappone, molto apprezzata per il gradevole profumo dei suoi fiori, che compaiono alla fine della primavera e in estate; di forma tubolare, può essere arancione o giallo crema. Il caprifoglio ha foglie persistenti, ovate e più chiare nella parte bassa; poiché ha un aspetto disordinato e cresce con rapidità, va potato affinché acquisisca una forma ordinata.

Messa a dimora

Il caprifoglio predilige i terreni argillosi.

Posizionamento

Scegliere una posizione a mezz’ombra affinché l’arbusto cresca e fiorisca in modo adeguato, ma Il Caprifoglio è in grado di sopportare il caldo intenso, il freddo fino a -15°C, il vento e la salsedine.

Annaffiatura e Concimazione

Richiede annaffiature moderate o scarse. Ha bisogno di innaffiature regolari e abbondanti in estate allo stadio giovanile, poi diventa autosufficiente (ma comunque migliora se viene irrigata con regolarità). Per favorire una fioritura abbondante è importante usare Il concime  GESAL Concime liquido Gerani e Piante Fiorite in prossimità della fioritura.

Malattie

Se colpita da attacco d’insetti, curare con un insetticida Universale.
Sono prodotti fitosanitari da usare con precauzione. In fase d’acquisto verificare che il prodotto sia idoneo allo scopo, mentre prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto.

Prodotti consigliati