Maranta

Maranta

Maranta

Questa pianta da interno, dai fiori azzurrini e molto discreti, è molto apprezzata per le sue vivaci foglie tricolore. Il suo fogliame è tipicamente esotico: foglie larghe e ovate, con nervature rossicce molto marcate e due tonalità di verde nella pagina superiore. Poiché i disegni delle foglie, coloratissimi e complessi, sono molto appariscenti, si tende a situare la pianta in posizioni molto visibili; può essere utilizzata in composizioni, preferibilmente nella parte bassa, lungo i bordi.

Messa a dimora

Il substrato deve sempre essere ben drenato. Per completare la messa a dimora è possibile utilizzare anche corteccia e argilla.

Posizionamento

È una pianta difficile da coltivare in appartamento, poiché bisogna tenere costantemente sotto controllo la temperatura e, se questa cresce, aumentare l’umidità. Ama la luce intensa, ma non diretta. Può essere coltivata sia in casa che in serra ma attenzione che la temperatura non scenda mai al disotto degli 8-10 gradi. La temperatura ideale per la coltivazione è infatti attorno ai 25 °C, con un grado umidità molto elevato.

Annaffiatura e Concimazione

È necessario mantenere il terreno sempre umido; in caso di scarsa umidità, le foglie tenderanno a scurirsi e a rompersi. In estate annaffiare due volte alla settimana, in inverno ogni quindici giorni.

Concimare con GESAL Concime liquido Universale per ottenere piante più sane e rigogliose.

Puliamo anche le sue foglie con un panno umido e rendiamole lucenti con GESAL Lucidante Fogliare.

Malattie

Se colpita da attacco d’insetti, curare con un’ insetticida universale.
Sono prodotti fitosanitari da usare con precauzione. In fase d’acquisto verificare che il prodotto sia idoneo allo scopo, mentre prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto.

Prodotti consigliati