10 PIANTE CHE PURIFICANO L’ARIA DI CASA

Green Mag > 10 PIANTE CHE PURIFICANO L’ARIA DI CASA

Piante antismog

10 PIANTE CHE PURIFICANO L’ARIA DI CASA

Scopri le piante che purificano l’aria di casa rendendo gli ambienti indoor non solo più belli ma anche più salubri.

Scegliere piante che purificano l’aria di casa rappresenta sicuramente un’idea vincente per rendere gli spazi indoor non solo più belli da vivere ma anche più salubri.

Nell’aria degli ambienti chiusi vi è una concentrazione di sostanze nocive, di cui molto spesso non si ha consapevolezza, che possono incidere negativamente sullo stato di salute.

 Scoprite, allora, 10 piante che purificano l’aria di casa eliminando tutte le sostanze dannose per la salute

Come le piante purificano l’aria

Uno studio effettuato dalla NASA più di 30 anni fa ha dimostrato che alcune specie di piante sono in grado di assorbire non solo anidride carbonica ma anche i composti volatili organici o VOC che rappresentano la principale fonte di inquinamento degli spazi chiusi.

I VOC includono, ad esempio, la formaldeide, il benzene, lo xilene, il toluene, l’ammoniaca e l’acetone e si possono trovare in isolanti, disinfettanti, parti di mobili in truciolato, vernici, detersivi, detergenti, colle, solventi e toner.
Secondo la ricerca alcune piante, oltre che assorbire anidride carbonica e immettere ossigeno nell’aria grazie alla fotosintesi clorofilliana, sono in grado tramite l’azione di enzimi detti metilotrofi di eliminare sostanze inquinanti

Le 10 piante che purificano l’aria di casa

Scoprite le 10 piante più efficaci per purificare l’aria di casa dalle molteplici sostanze inquinanti e nocive presenti tra le pareti domestiche.

  • Pothos: tra le piante che purificano l’aria di casa c’è il pothos, scenografico e facilissimo da curare.
    Questa pianta da appartamento ha bisogno di pochissime cure e i suoi sinuosi rami ricoperti di foglie possono creare “cascate” perfette per aggiungere un tocco di verde a mensole o tavolini posizionati in un’area luminosa della casa.
  • Spatifillo: un’altra pianta capace di depurare l’aria è lo spatifillo, un bell’arbusto sempreverde di piccole dimensioni originario dell’America tropicale. Questa pianta da interni è molto diffusa e apprezzata per le sue foglie lanceolate di colore verde intenso tra cui in primavera fanno capolino fiori bianchi simili a quelli della calla. Lo spatifillo è una pianta molto resistente che non necessita di particolari cure se non di molta luce ed acqua.
  • Dracena: la dracena è una pianta d’appartamento che si caratterizza per un tronco eretto ed elegante e lunghe foglie che possono assumere le più belle sfumature di verde. Questa incantevole pianta esotica è molto resistente e trova in casa le condizioni ottimali per crescere necessitando di poche cure. L’importante è non esporla mai a temperature inferiori ai 10 gradi e non abbondare con le innaffiature.
  • Croton: una pianta capace di purificare l’aria di casa e allo stesso tempo di impreziosire qualunque ambiente con un tocco esotico è il Croton. Questo arbusto ramificato si caratterizza per scenografiche foglie di grandi dimensioni che assumono diverse tonalità di verde variegato con marrone, giallo, rosso, rosa e viola. Il Croton è una pianta adatta a persone che hanno un minimo di esperienza in quanto è piuttosto delicato e necessita di un ambiente caldo-umido. Questa pianta non dovrebbe mai essere esposta a temperature inferiore ai 16 gradi e non sopporta gli sbalzi termici o il sole diretto.
  • Palma della fortuna o chamaedorea elegans: la palma della fortuna o chamaedorea elegans è un’alta pianta ornamentale in grado di assorbire l’inquinamento degli spazi indoor. Questa pianta ha iniziato a diffondersi durante il periodo Vittoriano e ancora oggi è molto apprezzata per aggiungere un tocco esotico agli ambienti domestici in quanto oltre che bella è anche molto resistente. L’importante è posizionarla in un ambiente luminoso e con un buon grado di umidità.
  • Sansevieria: la sansevieria conosciuta anche come “lingua della suocera” è una delle piante d’appartamento per eccellenza per le sue belle foglie tricolore molto decorative ed è anche in grado di ripulire l’aria dai VOC. Questa pianta, essendo originaria dei paesi tropicali, ha bisogno di vivere in ambienti caldi in cui le temperature non sono mai inferiori ai 12 gradi e non necessita di annaffiature frequenti in quanto immagazzina l’acqua nelle sue grandi foglie.
  • Falangio: il falangio o pianta ragno è molto comune, resistente e facile da coltivare sia all’esterno che all’interno delle case dove è in grado di assorbire molteplici sostanze nocive. Questa pianta erbacea sempreverde è facilmente riconoscibile per le sue foglie lunghe e striate di verde e bianco che formano una sorta di simpatico cespuglio. In casa, il falangio deve essere collocato in una zona luminosa dove non subisca sbalzi di temperatura ed è importante evitare che nel vaso si formino dei ristagni d’acqua che possono favorire il marciume radicale.
  • Ficus: il Ficus benjamina è un’altra pianta da appartamento alleata della salubrità dell’aria degli spazi indoor. Questa pianta è molto apprezzata e diffusa per le sue foglie verdi variegate e brillanti e per la capacità di mantenere una forma armoniosa senza la necessità di potature. Il Ficus benjamina deve essere posizionata in un ambiente caldo e umido dove può godere di una buona esposizione ai raggi solari che possono colpirla anche direttamente senza danneggiarla. Questa pianta va bagnata 2 o 3 volte a settimana nei mesi più caldi, mentre d’inverno è consigliabile aspettare che il substrato si secchi totalmente prima di annaffiare.
  • Ciclamino: il ciclamino è una pianta che regala non solo straordinarie fioriture rendendo i mesi invernali meno grigi ma è anche capace di assorbire molte delle sostanze nocive presenti nell’aria degli ambienti chiusi. Se tenuta in casa questa pianta deve essere posta in aree dove la temperatura non è mai troppo alta e dove può ricevere una buona quantità di luce solare ogni giorno.
  • Begonia: la begonia è una pianta perenne ornamentale che offre scenografiche fioriture, che a seconda della varietà possono avvenire anche in inverno, e purifica anche l’aria di casa. Questa pianta deve essere posizionata vicino alla finestra o comunque a una fonte di luce e, soprattutto, durante l’estate ha bisogno di annaffiature frequenti per non far mai seccare la terra.

Per ogni dubbio o quesito, Gesal può aiutarti: consulta ora i nostri esperti!

Prodotti consigliati